Vi informiamo che con determina n. 83 del 28 novembre 2014 INAIL ha prorogato fino al 15 gennaio 2015 il termine di  cadenza del bando Fipit 2014,  col quale finanzia a fondo perduto progetti innovativi per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro nelle imprese del settore edile, lapideo ed agricolo.

Di seguito le caratteristiche principali della misura in oggetto:

1.Beneficiari

Possono accedere ai finanziamenti le piccole e micro imprese operanti nel settore dell’AGRICOLTURA, dell’EDILIZIA, dell’ESTRAZIONE E LAVORAZIONE MATERIALI LAPIDEIubicate nel territorio della Regione Calabria,  iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

 

2.Interventi e spese ammissibili

Agricoltura:

  • Installazione di dispositivi di protezione in caso di ribaltamento nei trattori agricoli o forestali;
  • Adeguamento dei trattori agricoli o forestali ai requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro;
  • Installazione dei sistemi di ritenzione del conducente;

 

Edilizia:

Il finanziamento è concesso per l’acquisto delle sole macchine atte a ridurre specificatamente la movimentazione manuale dei carichi ai sensi  del d.lgs. n.17 del 27 gennaio 2010  come recepimento della Direttiva Macchine 2006/42/CE.

Sono escluse dal finanziamento le seguenti tipologie di macchine:
– Macchine per la miscelazione, il trasporto, la proiezione e la distribuzione di calcestruzzo e malta;
– Macchine movimento terra non compatte;
– Macchine montate su veicolo o su rimorchio.

 

Estrazione e lavorazione di materiali lapidei:

  • Acquisto di macchine fisse o mobili per aspirazione di polveri o per bagnatura/umidificazione;
  • Acquisto di accessori di sollevamento a ventosa alimentati elettricamente o ad aria compressa;
  • Acquisto di macchine per l’estrazione di materiali lapidei o per la lavorazione di blocchi, lastre o inerti, con contestuale rottamazione di analoghe macchine non marcate CE.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di pubblicazione del Bando.

 

3. Ammontare dei finanziamenti erogabili

Il contributo a fondo perduto è erogabile fino ad una misura massima corrispondente al 65% dei costi ammissibili, I.V.A. esclusa, sostenuti e documentati.

Il contributo concedibile a ciascuna impresa è pari ad un minimo di € 1.000 ad un massimo di € 50.000.

Le domande di accesso ai finanziamenti potranno essere presentate fino alle ore 18,00 del 15 gennaio 2015 .

 

Nel caso in cui foste interessati, Vi invitiamo a contattare il Ns Studio per ulteriori informazioni ed eventuale Istruttoria e Presentazione della Domanda.
Vi seguiremo sin dalla fase iniziale per la verifica della Fattibilità dell’operazione, relativamente ai punteggi stabilit dal Bando, Predisposizione della Domanda di agevolazioni e della relativa ed obbligatoria Documentazione, e successivamente per le Erogazioni ed il successivo Monitoraggio

 

TEL: 0984 448347 – FAX: 0984 1801513 

E MAIL: STUDIOINTRIERI@LIBERO.IT